Trasporto gratuito in tutta Italia per ordini superiori a € 46,50

Come usare olio di oliva in cucina?

Come usare olio di oliva in cucina?

L'olio di oliva in cucina è un condimento fondamentale per cucinare in modo sano. Scopri nel nostro articolo consigli e ricette per usarlo al meglio!

L'olio di oliva è un ingrediente indispensabile per cucinare piatti sani e ricchi di gusto, a patto che si scelga quello giusto.

Un prodotto scadente non solo difetta in termini di aroma e sapore, ma apporta anche una quantità limitata di benefici per la salute. Usando invece un olio di pregio, non sono soltanto il palato e l'olfatto a goderne, ma è tutto l'organismo che trae vantaggio dalle sue molteplici qualità.

Se non sai quale sia l'olio più adatto da usare in cucina e come fare a riconoscere quello più salutare, in questo articolo ti spiegheremo quali sono le caratteristiche da considerare. Inoltre, scopriremo in che modo è possibile procurarselo e ti daremo anche qualche suggerimento culinario.

 

Quale olio di oliva è migliore per cucinare?

Usare l'olio di oliva in cucina ha molti vantaggi, ma occorre sceglierne uno adatto, che sia in grado di esaltare e arricchire il sapore degli alimenti.

Da questo punto di vista, sia per il consumo a crudo sia per la cottura, il migliore è l'olio extravergine. Questa tipologia presenta caratteristiche di gran lunga superiori rispetto alle altre, in termini di aroma e sapore.

Non solo, grazie a un punto di fumo molto elevato, si presta a essere impiegato in totale sicurezza anche per cotture ad alta temperatura senza che si sviluppino sostanze nocive. Ad esempio, per quella al forno e, soprattutto, per la frittura.

Per piatti dai sapori delicati - ad esempio il pesce o i dolci - è consigliabile usare un olio extravergine più leggero, come il nostro olio EVO di qualità Elite.

Invece, per alimenti dal gusto più intenso, quali la carne e i legumi, è perfetto un olio più corposo e fruttato, come il nostro olio EVO Famiglia.

 

Come usare olio di oliva in cucina? Quale è il migliore per cucinare

 

Qual è l'olio più sano?

L'olio più sano è quello extravergine ottenuto mediante spremitura a freddo a partire da olive raccolte nella fase di invaiatura. Questo è il momento in cui avviene il cambiamento di colore delle drupe, che da verdi diventano violacee, e rappresenta l'inizio della loro maturazione.

Durante l'invaiatura la componente fenolica è al massimo livello, di conseguenza l'olio che si ricava è una vera e propria miniera di antiossidanti.

Queste molecole sono preziose per tenere a bada i processi infiammatori che sono alla base di alcune malattie croniche. Così come della degenerazione di cellule e tessuti causata dall'invecchiamento dell'organismo.

Inoltre, svolgono una funzione preventiva contro i tumori.

Usare regolarmente l'olio di oliva in cucina permette anche di assumere vitamine e minerali preziosi per il buon funzionamento dell'organismo, in particolare:

  • Vitamina E;
  • Vitamina A;
  • Ferro;
  • Sodio;
  • Potassio;
  • Zinco;
  • Rame;
  • Selenio.

Infine, l'olio EVO contiene una rilevante quantità di acidi grassi essenziali Omega-3 e Omega-6, benefici per il sistema cardiovascolare.

 

Quali ricette fare con l'olio di oliva?

L'olio di oliva in cucina è molto versatile. Può essere usato a crudo per dare un tocco finale ai piatti, condire insalate o realizzare carpacci e appetitose bruschette.

Insieme al basilico è il protagonista principale del pesto e si presta alla preparazione di molte altre salse fredde, tra cui la tzatziki.

Senza dimenticare che lo si può usare anche per marinature e conserve.

In cottura, invece, esalta il sapore di carni, legumi, ortaggi, verdure, salse e sughi ed è ideale per fritture saporite. Gli altri grassi, come il burro, possono essere sostituiti in quasi tutte le ricette con l'olio di oliva, per ottenere piatti più sani.

L'olio EVO può essere usato per dare una marcia in più al soffritto di base dei risotti. Da non dimenticare il suo utilizzo perfino per la preparazione di raffinati dessert al cucchiaio, come il tortino al cioccolato, o dolci della tradizione come la cicerchiata.

 

Olio di oliva: quali ricette si possono fare?

 

Dove acquistare olio di oliva di qualità

Se si vuole acquistare un olio di oliva di qualità è meglio evitare i supermercati e la grande distribuzione. In particolare, è bene diffidare delle offerte, che spesso riguardano prodotti vicini alla scadenza, dunque già in fase di deterioramento.

L'olio migliore è quello che si compra direttamente in frantoio, dove si ha anche la possibilità di assaggiarlo e apprezzarne a pieno gusto e aroma.

Nel nostro frantoio siamo felici di accogliere i visitatori e di mostrare loro come realizziamo i nostri prodotti, tenendo fede alla tradizione senza trascurare l'innovazione, per raggiungere standard di qualità sempre più elevati.

Vieni a trovarci per vedere con i tuoi occhi come ogni giorno ci impegniamo per portare avanti l'eccellenza dell'olivicoltura umbra. Ti faremo scoprire tutti i pregi dell'olio EVO Elite, di quello Famiglia e del nostro fiore all'occhiello: l'olio EVO Trevi DOP.

Scopri come nasce l'olio d'oliva con il metodo Guidobaldi. Scarica ora la guida!

L'olio EVO è antitumorale?

L'olio EVO è antitumorale?

Scopri perché l'olio EVO è antitumorale. Ecco cosa dice la scienza sull'uso...
Come usare olio di oliva in cucina?

Come usare olio di oliva in cucina?

L'olio di oliva in cucina è un condimento fondamentale per cucinare in modo...
Merenda estiva vegetariana con olio EVO

Merenda estiva vegetariana con olio EVO

Scopri 5 idee per la merenda estiva vegetariana con olio EVO. Deliziosi...